I migliori passeggini gemellari sdoppiabili, info e prezzi, opinioni

Un problema che riscontrano i genitori con due bambini piccoli e  gemelli, è la difficoltà di gestire con agevolezza gli spostamenti quotidiani. I passeggini gemellari sono ottimi aiuti, ma hanno anche il limite di essere, spesso, molto pesanti, il che porta con sé il problema di dover sempre avere bisogno di supporto da parte di una seconda persona che ci coadiuvi nelle manovre di sollevamento. Inoltre, quando i bambini crescono, può capitare che uno dei due abbia voglia di camminare, e voi siete costretti comunque a portarvi dietro questo peso ingombrante in giro tutto il giorno.

Sul web si possono trovare consigli più o meno ingegnosi o bizzarri per ovviare a questo problema, ma una soluzione semplice esiste già in commercio ed il passeggino gemellari sdoppiabile. Questa opzione ha aiutato molti genitori a risolvere problemi quotidiani con i bambini ed è risultata pratica e flessibile per quelle famiglie che con bambini gemelli o molto piccoli.

Perché acquistare un passeggino gemellare?

Questa particolare tipologia di passeggini nasce per aiutare i genitori con dei figli gemelli, ma nel tempo in molti hanno trovato questo oggetto molto utile anche in caso di fratellini e sorelline in età molto ravvicinata. Quando la seconda gravidanza arriva a distanza di poco più di un anno, infatti, dovrete pensare a come spostare i bambini contemporaneamente, esattamente come fareste con dei gemelli, e questa tipologia vi permette di farlo, grazie alla loro peculiare doppia seduta. Ne esistono di diversi tipi, con caratteristiche anche molto differenti tra di loro, ma in generale si suddividono in due grandi famiglie: quelle in linea e quelli modulari. Vediamo la differenza fra i due modelli, e quali sono le principali peculiarità che li contraddistinguono.

Passeggino modulare: compatto e pratico

Il passeggino modulare è il modello più compatto, perché le sedute sono poste una dietro all’altra, come in un tandem. Questo fa in modo che il passeggino risulti più lungo, ma meno largo, ovviando l’annoso problema del passaggio in spazi stretti, ascensori e porte poco larghe. Anche quando si passeggia sui marciapiedi, il passeggino gemellare modulare fa in modo che non dobbiate salire e scendere o fermarvi ogni volta che trovate un ingombro sulla carreggiata. Agli indubbi vantaggi, però, bisogna aggiungere che il gemellare modulare non presenta sedute molto spaziose, e questo non garantisce grande comfort ai bambini più grandicelli. In più, questo modelli, normalmente sono si robusti, ma anche molto pesanti e possono arrivare a sfiorare anche i 20 Kg. Infine, i bambini seduti uno dietro l’altro, non hanno mai la possibilità di interagire, e anche la visuale sarà per forza di cose, differente. Questo problema viene ovviato, invece, nei modelli gemellari affiancati. Vediamo perché!

Passeggini gemellari affiancati: massimo comfort e maggiore interazione

Pensando al comfort dei gemelli, i passeggini affiancati hanno sicuramente il vantaggio di presentare sedute più ampie e per questo anche più comode. Ma la loro ampiezza diventa un problema quando andiamo in giro con i bambini perché, essendo molto larghi, i passaggi tendono ad essere anche ingombranti.

Per esempio, quando entriamo negli ascensori , è molto probabile che saremo costrette a faticose manovre, oppure, nella peggiore delle ipotesi, a chiuderli per mancanza di spazio. Va da sé che uscire da soli può essere un problema, ma non sempre abbiamo qualcuno che possa aiutarci. In più, anche quando non usiamo il passeggino, potrebbe essere ingombrante da riporre negli spazi domestici, come per esempio i piccoli ripostigli che si trovano in molte case moderne.

Un problema serio, riscontrato da molti genitori, è che, quando per qualsiasi motivo, usciamo con un solo bambino, ( per esempio se l’altro è malato o se è giocare a casa degli amichetti) siamo comunque costretti a trascinarsi dietro il passeggino gemellare, con la complicanza del peso e di una seduta in più, ovviamente inutile in quel contesto.

Passeggini sdoppiabili: una soluzione pratica e intelligente

I genitori, per ovviare a questi problemi, se le sono inventate proprio tutte: comprare due telai separati più un passeggino gemellare oppure, comprarne due ed unirli all’occorrenza con gli appositi ganci che si trovano in commercio. Tutte soluzioni antieconomiche e poco pratiche. Ma le marche più famose hanno trovato una soluzione che può ovviare a questi problemi, attraverso i passeggini gemellari sdoppiabili. Questa tipologia di passeggini, presenta un particolare meccanismo che, all’occorrenza, permette di sganciare le due sedute e ricavare due passeggini singoli ed indipendenti.

Una soluzione, questa, apprezzata da molti genitori, soprattutto quando mamma e papà possono dedicare un po’ di tempo alla famiglia e passeggiare insieme, portando ognuno un bebè. Attraverso questa opzione che permette di essere liberi di scegliere se utilizzare entrambe le sedute e portare con sé un solo passeggino, ovvia anche al problema che si presenta quando uno dei due bambini ha voglia di camminare ed esplorare il mondo, mentre l’altro ancora preferisce farsi coccolare dalle attenzioni dei genitori, e stare comodo o addormentarsi nel proprio passeggino.

Alternative e costi

La maggior parte dei brand che costruiscono passeggini ha adottato la soluzione gemellare sdoppiabile. In particolare Chicco, Inglesina e Peg Perego, il cui prezzo varia dalle 250 fino alle 300 euro. Ma esiste anche un’alternativa a buon mercato. Abbiamo già accennato, in questo articolo, dell’esistenza di ganci appositi che possono unire due passeggini singoli. Se ne trovano molti in commercio e omologati per le varie marche, e il prezzo è davvero conveniente, perché con meno di 20 euro abbiamo una soluzione ai problemi di cui abbiamo parlato fino ad ora. Purtroppo però i ganci possono essere utilizzati solo su passeggini identici, quindi se ne possediamo già uno, dobbiamo sperare di trovare ancora in commercio, quella specifica marca e proprio quello specifico modello.

Se non è così, però, non tutto è perduto. Esiste infatti un’ultima opzione chiamata Sidecar per passeggino. Una soluzione dinamica e super smart per quei genitori che non hanno paura di sperimentare. Si tratta di una seduta aggiuntiva che possiamo installare su qualsiasi passeggino singolo e che che può essere facilmente richiusa su se stessa, in modo da minimizzare l’ingombro se uno dei figli preferisce camminare. L’installazione deve essere ben fatta, per garantire la sicurezza dei bambini, e forse potrebbe risultare un po’ complicata, ma raggiunto il risultato, troverete indubbi benefici, a un prezzo che supera di poco le 150 euro.

Copywriter e scrittrice, mi  occupo di tutto quello che riguarda la comunicazione:  dalla progettazione di strategie, fino alla gestione  dei social network, passando per blog aziendali e uffici stampa. Mi occupo anche di visual storytelling. Appassionata di viaggi e lettura, ho un pallino per tutto quello che riguarda hi-tech e  design.

Back to top
Passeggini per Gemelli