Passeggini gemellari indicati per l’automobile: migliori articoli e prezzi

1
2
3
4
5
Festnight- Passeggino Gemellare a Tandem in Acciaio Grigio e Nero
Peg Perego IP04280000SU41 Passeggino Pliko Mini
Hauck Roadster Duo SLX Passeggino Gemellare per Neonati e Bambini, Uno Accanto all'Altro,...
Safety 1St Teamy Passeggino Fratellare Gemellare Lineare, Reclinabile, con Parapioggia e Coprigambe
Festnight Carrozzina Gemellare,Carrozzina Doppio,Passeggino Doppio,Passeggino Gemellare...
Festnight- Passeggino Gemellare a Tandem in Acciaio Grigio e Nero
Peg Perego IP04280000SU41 Passeggino Pliko Mini
Hauck Roadster Duo SLX Passeggino Gemellare per Neonati e Bambini, Uno Accanto all'Altro,...
Safety 1St Teamy Passeggino Fratellare Gemellare Lineare, Reclinabile, con Parapioggia e Coprigambe
Festnight Carrozzina Gemellare,Carrozzina Doppio,Passeggino Doppio,Passeggino Gemellare Pieghevole...
10
9
8.4
8.4
8.4
Festnight
Peg Perego
Hauck
Safety 1st
Festnight
Festnight- Passeggino Gemellare a Tandem in Acciaio Grigio e Nero
Festnight- Passeggino Gemellare a Tandem in Acciaio Grigio e Nero
10/10
Peg Perego IP04280000SU41 Passeggino Pliko Mini
Peg Perego IP04280000SU41 Passeggino Pliko Mini
9/10
139,00 €da 137,90 €
Hauck Roadster Duo SLX Passeggino Gemellare per Neonati e Bambini, Uno Accanto all'Altro,...
Hauck Roadster Duo SLX Passeggino Gemellare per Neonati e Bambini, Uno Accanto all'Altro,...
8.4/10
249,99 €240,00 €
Safety 1St Teamy Passeggino Fratellare Gemellare Lineare, Reclinabile, con Parapioggia e Coprigambe
Safety 1St Teamy Passeggino Fratellare Gemellare Lineare, Reclinabile, con Parapioggia e Coprigambe
8.4/10
Festnight Carrozzina Gemellare,Carrozzina Doppio,Passeggino Doppio,Passeggino Gemellare Pieghevole...
Festnight Carrozzina Gemellare,Carrozzina Doppio,Passeggino Doppio,Passeggino Gemellare...
0/10

Quando trasportiamo i bambini, dobbiamo stare molto attenti alla praticità e alla leggerezza dei passeggini, senza dimenticare mai l’importanza della sicurezza. Questo perché la quotidianità cambierà e le nostre abitudini dovranno modificarsi a questa nuova situazione. Saranno molti i percorsi da dovere fare in macchina e molte volte al giorno, specialmente se abitiamo in periferia o, più in generale, in una zona poco servita dai mezzi pubblici. Questo vale, a maggior ragione, quando i bambini da trasportare sono due, perché i percorsi potrebbero essere differenti per ogni bambino. Pensiamo soltanto a quando inizieranno a fare le prime piccole attività sportive, o uno dei tanti corsi di lingua straniera che oggi vanno molto di moda.

Dovremmo percorre chilometri e chilometri, scarrozzando i pargoli qua e là, per non parlare delle giuste pretese dei nonni, che vorranno vedere i loro nipotini possibilmente una volta al giorno. La strada per l’asilo e il pediatra, poi, sarà quella che farete con maggiore frequenza. Tutti questo tempo passato in auto significa che sarà necessario pensare molto attentamente a quale tipo di passeggino gemellare può farci più comodo. Vediamo quindi, insieme quale sono le opzioni migliori, e tutte quelle caratteristiche a cui prestare maggiore attenzione, i costi dei modelli combinati che ci permettono il trasporto sicuro anche in automobile, e le tipologie più comuni.

Modulare o in linea, l’importante è la leggerezza senza dimenticare la sicurezza dei bambini

Se utilizziamo molto la macchina per gli spostamenti, e caricare e scaricare i bimbi dall’auto è un gesto che ripetiamo centinaia di volte alla settimana, la leggerezza del passeggino gemellare è una qualità a cui non possiamo rinunciare. Se questo è il nostro caso, la soluzione più scontata è l’acquisto di una passeggino gemellare lineare con chiusura a libro.

E’ noto infatti, che queste tipologie di passeggino presentino caratteristiche di leggerezza maggiori rispetto ad altri modelli o chiusure. Saranno probabilmente passeggini meno robusti, dato il peso minore, ma comunque resistenti e più maneggevoli. Le loro sedute, posta una affianco all’altra, permettono ai bambini di viaggiare osservando la stessa visuale, anche se il guidatore potrebbe essere un po’ impedito nei movimenti, dato che alla leggerezza non corrisponde sempre a compattezza.

Il passeggino gemellare lineare, infatti, presentando due sedute parallele tende ad essere più ingombrante. Se questo è un problema, soprattutto quando dobbiamo riporlo, allora possiamo pensare ad un passeggino modulare, quello con le sedute a tandem, per intenderci. Generalmente questo modello persa circa 3 kg più dell’altro, ma esistono modelle prodotti, per esempio da Chicco e Cam, che sono superleggeri. I prezzi possono essere leggermente più altri di uno passeggino gemellare standard, ma la vostra schiena, a lungo andare, vi ringrazierà e, soprattutto, i vostri viaggi in automobile saranno più semplici. La compattezza poi sarà quel plus che renderà queste tipologie di articoli ancora più funzionali.

E l’ovetto per l’auto? Come dobbiamo sceglierlo?

Ora che avete le idee più chiare per quanto riguarda il passeggino gemellare più adatto, dovete pensare alla sicurezza dei vostri bebè in auto. Dovrete dunque dotarvi dell’ovetto, ovvero il seggiolino per automobile che si assicura alle cinture di sicurezza e che è , tra l’altro, obbligatorio per legge fino al raggiungimento dei 150 cm del bambino.

Perché non optare per un passeggino gemellare “duo”?

Una soluzione pratica ed economica sono i modelli di passeggini gemellari duo (o trio), con opzione ovetto. Se acquisterete una di queste soluzioni, vi porterete a casa, oltre al telai e il passeggino gemellare, anche due seggiolini per auto , che all’occorrenza potrete fissare alla scocca del passeggino stesso. Questa opzione risulta molto comoda per chi, appunto, viaggia molto in auto con il bambino e ha bisogno di un mezzo rapido, veloce e sicuro per poter scendere e salire dall’auto. Ma come scegliere l’ovetto?

Vediamo cosa dice la normativa

Quando portiamo i bambini in auto, è bene conoscere le regole fondamentali delle normative vigenti, che sono pensate per la nostra sicurezza e quella dei bambini che trasportiamo. Anche solo una leggerezza, potrebbe essere fatale e la rimpiangeremo per il resto della vita.

Secondo il Codice della strada, è obbligatorio che i bambini, fino ai 150 centimetri, vengano assicurati tramite un seggiolino omologato per automobili. Non rispettare questa legge è , oltre che da incoscienti, anche onerosa: si rischiano infatti multe a partire dalle 80 euro fino alle 323 euro, e la decurtazione di 5 punti sulla patente. In caso di recidività la patente sarà direttamente sospesa da un minimo di 15 giorni fino a un mese

Seggiolino o ovetto, l’importante è la sicurezza

La normativa europea prevede due tipi di omologazione, che attualmente sono denominate UN ECE R44 e UN ECE R129 che è anche la più recente. Le regole obbligano i genitori a fissare il seggiolino in senso contra in senso contrario di marcia fino al raggiungimento dei 9 kg del bambino (R44) o dei 15 mesi (R129). Inoltre, la R129 ha stabilito che le case produttrici adottino verifiche più stringenti per quanto riguarda l’impatto laterale nei crash test e ha chiesto di implementare i sistemi di ancoraggio dei seggiolini per garantire maggiore protezione in caso di sinistro.

Come abbiamo detto, entrambe le omologazioni sono valide e in regola, però la R129 è più recente e più completa, quindi occhio all’etichetta, e verificate che i seggiolini non siano solo a norma, ma che rispettino l’omologazione dettata dalle normative vigenti più recenti.

Sistema anti-abbandono: obbligo e funzionamento

Purtroppo la cronaca ci ha abituato a notizie strazianti che hanno riguardato incidenti dalle conseguenze irrimediabili, legati all’abbandono dei bambini in auto. Più che di abbandono però, si dovrebbe parlare di dimenticanze legate a stress, stanchezza e stati psicologici alterati a causa della fisiologica mancanza di riposo  di mamme e papà. I neonati, si sa, sono impegnative da gestire e i genitori, alle volte, neppure si rendono conto del grave stato psicofisico in cui vertono. Sono talmente provati che possono, addirittura, dimenticarsi di non aver portato i figli all’asilo o dai nonni, lasciandoli per ore sul seggiolino dell’auto, vuota e sotto il sole.

La legge italiana, nel 2018, ha voluto arginare questo problema, introducendo l’obbligo di installazione sulle auto di particolari dispositivi per prevenire l’abbandono dei bambini. Ancora non ci sono specifiche sul funzionamento di tali dispositivi, ma possiamo immaginarci che funzioneranno tramite app e che segnaleranno tramite allarme sonoro e digitale a numeri di emergenza, l’eventuale  abbandono del bambino nell’abitacolo dell’automobile.

Consigli per la sicurezza dei bambini

Se avete quindi scelto di acquistare un passeggino gemellare duo, con ovetto, il consiglio è quindi quello di valutare bene le opzioni che offre il mercato, tenendo sempre a mente che la nostra necessità sono quelle di sicurezza e leggerezza. Verificate bene che l’ovetto sia omologato e che rispetti tutti gli standard e controllate quali aziende fanno maggiori crash test, anche oltre a quelli imposti per legge, come, per esempio Cybex e Peg Perego. Il prezzo sarà un po’ più altro, e probabilmente oscillerà tra le 100/300 euro, ma viaggeremo sicuramente con più serenità, sapendo che i bambini sono protetti da dispositivi sicuri e omologati nella maniera corretta.

Infine qualche utile consiglio direttamente dal sito dell’Aci, che nelle sue linee guida, fa alcune interessanti raccomandazioni per tenere più possibile al sicuro i vostri bambini ed evitare spiacevoli ed inutili incidenti. Prima di tutto Aci segnala l’importanza di non tenere mai il bambino in braccio quando si viaggia in automobile, anche se per poco tempo, perché questa brutta abitudine potrebbe rivelarsi davvero pericolosa per i vostri figli. Viene da se, infatti, che le braccia non possono proteggere da impatti violenti, anche quando si viaggia a velocità poco sostenute. Inoltre, dovremmo evitare di dare da mangiare ai bambini lecca lecca o ghiaccioli, e in generale, tutti quei prodotti con bastoncini, che potrebbero ferirlo in caso di brusca frenata.

Ultimo, ma non meno importante, non utilizzare mai un passeggino lesionato in precedenza o un ovetto che abbia già subito un incidente o che sia caduto in terra. Infatti, dopo il primo urto questi dispositivi perdono molta della loro efficacia, riducendo il potenziale di protezione. Ci sono poi alcune buone norme che dovremmo sempre seguire con scrupolosa attenzione, come per esempio quella di leggere bene le indicazioni del produttore dei passeggini e dell’ovetto per quanto riguarda l’istallazione nell’automobile.

E’ utile inoltre, verificare più di una volta di aver allacciato sempre e correttamente le cinture e i dispositivi di sicurezza, anche per tragitti brevissimi. Infine, una precauzione davvero molto importante è quella che riguarda le airbag. Infatti, se posizioniamo l’ovetto sul sedile anteriore è imperativo disattivare il dispositivo, perché, in caso anche di semplice tamponamento, potrebbe esplodere e ferire il bebè, anche gravemente .

Copywriter e scrittrice, mi  occupo di tutto quello che riguarda la comunicazione:  dalla progettazione di strategie, fino alla gestione  dei social network, passando per blog aziendali e uffici stampa. Mi occupo anche di visual storytelling. Appassionata di viaggi e lettura, ho un pallino per tutto quello che riguarda hi-tech e  design.

Classifica Migliori Prodotti

Back to top
Apri Menu
Passeggini per Gemelli