I migliori passeggini gemellari verticali, prezzi e caratteristiche

Se siete in attesa di una coppia di gemellini starete sicuramente cercando il passeggino gemellare più adatto alle vostre esigenze e sarete indubbiamente confusi da tutte le offerte che trovate sul web. Inoltre non vi è chiara la differenza fra tutti i modelli in commercio: modulari, verticali, fratellari! Ma quale saranno le differenze e come si fa a capire cosa scegliere per non pentirsene un domani?

Allora proviamo a mettere un po’ in ordine le idee e fornirvi qualche consiglio utile per orientarvi al meglio in questo complicato mondo, partendo prima di tutto, da una valutazione sul vostro stile di vita e le vostre esigenze. Questa, infatti è la prima discriminante che vi permette di capire quale modello è più adatto a voi! Iniziamo quindi facendo un po’ di chiarezza sulle due grandi famiglie di passeggini gemellari e spiegando le loro caratteristiche peculiari. Iniziamo subito a scoprire le differenze che ci sono tra modulari e verticali.

Modulare o verticale?

Se siete convinti che un modello sia uguale all’altro vi sbagliate di grosso, perché le due grandi famiglie di passeggini gemellari sono pensate per soddisfare esigenze totalmente diverse e le caratteristiche divergono in maniera inconciliabile.

Partiamo dai modulari che sono quei modelli che presentano sedute in linea, uno dietro all’altra. Sono i modelli più recenti, nati per essere particolarmente compatti e maneggevoli. Infatti, sviluppandosi in lunghezza e non in larghezza, permettono di passare negli spazi più ridotti: porte, ascensori e marciapiedi stretti non vi faranno paura, però quando dovrete riporli, l’ingombro non sarà poi così minimal.

Questi modelli, infatti, presentano quasi sempre chiusure cosiddette a libro, che schiacciano il passeggino fino a farlo assomigliare a un trolley. Sembra comodo, e lo è, soprattutto quando dovete trasportarli da chiusi, ma nel riporlo lo spazio sarà piuttosto ingombrante. Da queste premesse è facile capire che il modulare è un modello adatto a famiglie che amano passeggiare molto a piedi, che hanno dunque l’esigenza di praticità è flessibilità, ma che nello stesso tempo, non hanno problemi di spazio sia in case che nel bagagliaio. Il passeggino verticale, al contrario, da chiuso diventa molto compatto, grazie alla chiusura tipica ad ombrello, data la sua particolare forma che si sviluppa in larghezza, porta con sé la complicazione della gestire gli spazi piccoli.

Le sedute sono molto ampie e quindi più comode per i bambini, ma dobbiamo verificare bene che gli spazi a nostra disposizione, come i marciapiedi per raggiungere il parco più vicino o gli ascensori domestici e che le porte di casa siano abbastanza larghe per farci passare e che non dovremmo poi tribolare ogni volta. Detto questo, quindi, se la vostra vita è all’insegna della comodità e avete spazi adatti, vediamo insieme quali sono i migliori passeggini lineari in circolazione per i vostri gemelli.

Passeggini verticali di fascia media

Iniziamo dall’inglese Britex, che produce da più di mezzo secolo passeggini lineari davvero belli e funzionali. I modelli presentati nel 2019, poi, presentano caratteristiche innovative sia dal punto di vista tecnologico che del design. Pensati per solcare ogni tipo di strada, tengono bene su tutti i tipi di terreni anche quelli più dissestati, con ciottoli e sanpietrini.

I passeggini Britax, infatti, nascono proprio per le esigenze di quelle famiglie dinamiche e che vogliono vivere i propri spazi senza rinunciare a nulla. Non per niente questi modelli, sono particolarmente consigliati se vi piace viaggiare in città d’arte o se non volete rinunciare a mete rustiche e alle visite in siti archeologici. Anche perché, un’altra caratteristica interessante è la super leggerezza, che si attesta circa a 9 kg, che permette a questi modelli di essere riporsi facilmente persino in aereo.

Britax è un marchio che entra nella categoria di prezzo medio/alta, ma il rapporto qualità/prezzo è davvero buono e con 350 euro circa, acquisterete un modello che per sicurezza e agilità non vi farà rimpiangere la spesa.

Chicco, il made in Italy che conquista, anche nel prezzo!

Se il prezzo della Britex vi ha spaventati, non vi preoccupata, perché esiste un’ottima alternativa, made in Italy, che garantisce ottima qualità nei prodotti e durevolezza a prezzi davvero convenienti. Parliamo del brand Chicco, da sempre leader assoluto negli articoli per l’infanzia, e della sua nuova linea gemellare 2019, che mette al centro il comfort dei più piccoli grazie agli schienali reclinabili fino alla posizione orizzontale e alle morbide imbottiture, adatte per i riposini pomeridiani dei bebè, persino fuori casa. Anche i poggiapiedi sono ergonomici e presentano un sistema di regolazione fino a due posizione, per il benessere e la corretta postura dei bambini.

Completa il tutto un’impugnatura morbida e antiscivolo, che garantisce ai genitori sicurezza e maneggevolezza, il tutto a un prezzo davvero conveniente. Con Chicco ve la caverete con poco più di 150 euro e potrete scegliere tra molti modelli diversi, senza rinunciare alla qualità e alla robustezza. Non male no?

Fascia alta, costi importanti, ma qualità al top

Se siete genitori super esigenti e non badate a spese, sappiate che non avrete che sbizzarrirvi, perché il mercato offre passeggini verticali talmente accessoriati e creati con materiali e tessuti hi-tech che avrete di soltanto l’imbarazzo della scelta. Ma se il top del top è quello che cercate, dovrete rivolgervi prima di tutto ai nuovi modelli 2019 della tedesca TFK.

Pensati per famiglie giovani e sportive, questi modelli presentano caratteristiche che li rendono perfetti sia per la vita all’aria aperta, che nei centri storici delle città. Le scocche in fibra di carbonio li rendono ultraleggeri e sono dotati di ruote gonfiabili, cuscinetti a sfera e cerchi in alluminio che, grazie ad un sistema brevettato, rendono il passeggino maggiormente aerodinamico e dal profilo ribassato. Il costo? All’incirca 900 euro.

Ma se non siete ancora soddisfatti, troverete sicuramente quello che fa per voi nella linea gemellare 2019 della Brevi, che con i loro modelli trio arrivano a superare i 1000 euro. Questi modelli presentano soluzioni due e trio, comprese di doppio ovetto per auto, passeggino e carrozzine coordinate. Potrete scegliere di uscire ed andare a passeggio la combinazione che più preferite, oppure lasciare l’ovetto fisso in auto, così da agevolare gli spostamenti in automobile. Anche perché la sicurezza di questi sistemi modulabili è garantita da rigorosi test. In più vengono impiegati materiali e tessuti anallergici e eco sostenibili.

Copywriter e scrittrice, mi  occupo di tutto quello che riguarda la comunicazione:  dalla progettazione di strategie, fino alla gestione  dei social network, passando per blog aziendali e uffici stampa. Mi occupo anche di visual storytelling. Appassionata di viaggi e lettura, ho un pallino per tutto quello che riguarda hi-tech e  design.

Back to top
Passeggini per Gemelli